S.Pasqua 2012: straordinaria giornata ricca di eventi e di Luce

Domenica mattina, mentre le campane suonavano a festa, il sole della Risurrezione di Cristo illuminava quanti hanno varcato la “Porta del Cielo”, la Porta Santa del monastero di Anima Universale.
Happy Day, giorno felice per la meravigliosa celebrazione della S.Pasqua che il monaco ramia Osvaldo Ristuccia ha officiato insieme ai suoi confratelli.

Celebrazione di Pasqua con i monaci Ramia

Celebrazione di Pasqua con i monaci Ramia

Celebrazione di Pasqua con i monaci Ramia

Celebrazione di Pasqua con i monaci Ramia

Celebrazione di Pasqua con i monaci Ramia

«Il mondo parla della morte e celebra la morte, ma non parla più della Risurrezione, ovvero di quei cambiamenti che, grazie a Dio, avvengono nella vita interiore e fisica delle persone. Oggi si preferisce tacere, onde evitare di passare per strani, bigotti o creduloni agli occhi degli amici e dei parenti. Il mondo ha sempre più paura di parlare di Dio! Ho detto di Dio… non di quelle vaghe energie di cui tutti, invece, parlano… energie che arrivano da ogni dove, tranne da una Fonte ben precisa: il cuore di Cristo, il cuore di Dio. “Non spegnete lo spirito” (Ts 5,16) dicevano i primi cristiani; e questa esortazione profetica, contenuta nella Scrittura, vale ancora per tutti. Non lasciate che prevalga la cultura della morte. Non spegnete lo Spirito, dunque. Ecco cosa vuol dire risorgere: significa tenere accesa la fiamma dello spirito nei vostri cuori… e ciò è possibile soltanto e unicamente se prima di tutto non ti vergogni mai di riconoscere il Padre nostro, il Dio senza forma perché Onnipresente, che tutto pervade col Suo Spirito Eterno.»


Domenica pomeriggio, fiumana di fedeli in processione verso la Cappellina dove Swami ha fondato la Religione dell’Amore, Anima Universale.

Celebrazione di Pasqua con i monaci Ramia

Celebrazione di Pasqua con i monaci Ramia

Celebrazione di Pasqua con i monaci Ramia

Verso sera il monaco ramia Dott. Roberto Rodighiero ha tenuto il seminario sul tema:
“Invoca il mio nome e io ti risponderò, e ti annunzierò cose grandi e impenetrabili, cose che tu non conosci” (Ger 33,3)

Celebrazione di Pasqua con i monaci Ramia