Leonardo Varacalli: una meraviglia è avvenuta in me…

Caro Swami,
sono Leonardo Varacalli. Ho avuto l’immensa fortuna cinque anni fa di sentir parlare di Te, da una coppia di amici che hanno suscitato in me il desiderio di venire a conoscerti.
Ringrazierò sempre quella coppia, perché da allora, quando ti vidi per la prima volta, scattò in me qualcosa di meraviglioso.
Le tue parole semplici, dirette… il tuo sguardo affascinante come l’azzurro del cielo, il sorriso straordinario una poesia.
Da lì in poi, cominciai a capire, domenica dopo domenica, che la mia vita sarebbe entrata in una nuova dimensione.

Ancora oggi come allora, ogni domenica, ogni 24 dicembre e ogni tuo compleanno, sono lì in quello che è diventato il mio Tempio di preghiera, a emozionarmi e piangere come un bambino (felice di non aver mai perso in me il bambino che sono e che sempre sarò).
Altra immensa emozione, i tuoi due fantastici libri che leggo e rileggo, per apprendere la tua saggezza, gli insegnamenti, in modo da essere pronto per lasciare a tutti coloro che avranno la possibilità di conoscermi una buona parola.

Caro Maestro, una meraviglia è avvenuta in me: mi sono liberato di tutti quei falsi tabù e frasi fatte, che la Chiesa per anni e anni mi ha sempre fatto credere, facendomi così vivere nell’ignoranza più assurda.
Ma io come dicevo all’inizio ho rotto le catene fortunatamente come fecero gli schiavi, e sono tornato libero di camminare verso di Te, e con Te verso Dio, Padre mio Potente e Onnipotente.

Con questa nuova conoscenza ho smesso di bestemmiare, sono più riflessivo, mi fermo maggiormente a pensare prima di agire (anche se devo ancora farne di strada) mentre prima, ciò non succedeva.
Ora grazie a Te, ringrazio più sovente (sempre) Colui che mi ha fatto dono della Vita, ringrazio la Divina Provvidenza che tutti i giorni mi aiuta, e la Divina Madre che con i suoi meravigliosi frutti mi dona il quotidiano pane per me e per tutti i fratelli e sorelle, la Potente e Divina Madre di tutti noi, figli/e suoi.

Sai Maestro, faccio il camionista, un lavoro che mi piace, lo svolgo con amore, passione, come mi hai insegnato Tu, amando ciò che sappiamo fare e dedicandoci con devozione. Mi rammento una Tua frase che diceva se ricordo bene così:
Ricordatevi che il vostro titolare è Lui (Dio), siate sempre corretti, onesti con voi stessi e con gli altri.
Sono altresì fortunato, perché posso assistere dall’alba al tramonto, agli spettacoli che la natura mi regala.
Molte volte mi fermo ad ammirare, estasiato, senza parole… anzi no, una c’è… grazie, gridata a squarciagola ed anche con il microfono dei nostri amici per sempre, i Pooh, oppure con Il Cielo di Renato Zero, non ultima anche la fantastica canzone Gesù.

Grazie Swami, grazie di esistere, gioioso Essere di Luce, felice io di averti conosciuto. Per sempre con Te, compagno di strada.
Ti voglio Bene, Amico per sempre, con Te e con Dio Padre Potente e Onnipotente.
Tuo Leonardo
Grazieeeeeeeee

Leonardo Varacalli

‹ Laura Beltrame: per me è un miracolo Loredana Maris: ho due testimonianze da fare ›

Swami Roberto

Multimedia